C’è l’esodo? E allora io vado al Sorij!

Sabato 5 agosto 2017. Pranzo. 

Torino mezza deserta, caldo asfissiante, tutti son partiti. E allora? Vado al Sorij Nouveau in via Matteo Pescatore da Piero (primo a sinistra, poi verso destra: il sommelier Miko, Chef Paolo Ribotto e Federico). 

Pranzetto rinfrescante. 


-Champagne Couche, dosage zero. Bello! Morbido, dissetante, passaggio in legno elegante. 

-piatto di prosciutto di Cuneo tagliato al coltello. Per fortuna non si tratta del ‘Prosciutto Di Cuneo’ che sponsorizza un sacco di eventi e parecchi chefs di fama. Piero ha selezionato un piccolo macellaio di Paesana che macella e poi affina le cosce a Felino. Il prodotto è sicuramente valido: non lo conoscevo. Una bella chicca. 

-Poi, Musar Jeune Rosè Chateau Musar

Sempre perfetto, piacevole, profumato. Blend di Cinsault e Mourvèdre. Oggi è il vino ideale. (Tra l’altro Mirko Galasso, in foto, è double face per tutto agosto: sara’ effettivo al Cannavacciuolo Bistrot Torino, ma qualche servizio lo fa ancora al Sorij). 
-Insalata Russa del Sorij, ovvero l’interpretazione di Chef Paolo Ribotto. 

Come ricordavo il piatto è ottimo: buon gusto, pulizia, montaggio intelligente. Alla base patate schiacciate, poi strato di verdure (leggermente acidule, forse sbianchite con un po’ di aceto), sopra spuma di maionese (squisita, aceto ben dosato), chip di prosciutto e gocce di bagnetto verde. Molto piacevole, il gusto della tradizione c’è tutto ma non manca la visione moderna ed attuale della cucina. Bravo. 
-Vitello Tonnato. (Salsa all’antica). 

Ben cucinato, non fa una piega. 

-Spaghetti cacio e pepe con gamberi marinati al lime e zenzero. 

Piatto ottimo. Spaghetti di pasta fresca belli carnosi, cucinati ‘cacio e pepe’ come Dio comanda e guarniti con tre gamberi marinati lime e zenzero. Siamo nella tradizione ‘rinfrescata’ in maniera gustosa, profumata ed intelligente. Davvero un bel piatto. 

Se poi Mirko ti propone un abbinamento da sballo, il piacere è totale!

Ci ha proposto un Gewurtztraminer altoatesino davvero squisito. Questo produttore l’ho conosciuto poche settimane fa da Scannabue e mi ha fatto molto piacere: è uno dei pochissimi produttori sudtirolesi che considero davvero eccellenti. (Per pochissimi intendo dire 3/4 produttori). 

-In Der Eben, Gewurtztraminer 2015, Urban Plattner. Sono in sud tirol, Italien.  Il sito è qui. Rigorosamente in tedesco! (Achtung, Achtung!). Però il vino è eccellente!

Al naso è molto profumato, complesso: tra le mille fragranze spicca la nota agrumata, dire del pompelmo. Bel colore pieno, vino non filtrato. Insomma abbinamento da sogno! 

-Tiramisù, albicocche in composta, mascarpone e savoiardi inzuppati in infusione alla lavanda. 

Anche questo convincente e squisito. Poi quel tocco di lavanda….

Sempre bello tornare qui, la cucina è cresciuta e poi la carta dei vini permette davvero di divertirsi: non ci sono etichette banali, molte piccole produzioni artigiane e naturali. Fatevi consigliare!

Insomma una bella pausa gastronomica! (Pensando a voi in coda sull’autostrada!)
P.S.

Ho conosciuto qui oggi una giovane blogger, Valentina Brancaleon. Guardate il sito che fa con le sue amiche: le strade di Torino. Raccontano parecchie chicche della nostra città. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *