Un grande vino italiano incontra la cucina di Casa Vicina.

Sabato 15.07.2017. Pranzo. 

Due piatti leggeri al rist. Casa Vicina di Torino in un caldo mezzogiorno di luglio. Ma oggi beviamo un grande vino: Ciro’ 2013 di ‘A Vita, la cantina di Francesco De Franco.  Da qualche anno ho scoperto il fascino del vitigno Gaglioppo proprio grazie a Francesco. Non mi stanco mai di dire quanto il Gaglioppo sia assolutamente uno dei grandi vitigni italiani, assieme al Sangiovese, Montepulciano d’Abruzzo, Nerello Mascalese e Nebbiolo. Per cui Ciro’ è una delle grandi appellazioni italiane. Ovviamente quando interpretata in maniera artigianale. C’è un potenziale enorme in Calabria. 

Il colore con l’unghia aranciata è splendido (ci sono molte analogie con il nebbiolo), il vino ha una beva eccezionale (nonostante i 14 gradi), al naso frutta rossa matura, inchiostro, china, appena speziato, austero, ha un sapore ed una fragranza importanti, ancestrali. C’è una classe ed uno spessore superiori. Davvero un grande d’Italia! 

(Rapporto qualità/prezzo fantastico, penso intorno ai €20 a scaffale)

Abbinato alla grande cucina di Claudio Vicina mi ha regalato un momento gourmet davvero importante.

-Peperone ripieno di tonno. 

Un classico eseguito alla perfezione. Carnoso il peperone, sapido e gustoso il tonno. La freschezza di questo vino sostiene in modo eccellente l’acidità di questo antipasto Piemontese. 

Grande Piatto! Gnocchi di seirass, pomodoro e basilico. 

Lo abbiamo già detto molte volte: Claudio Vicina è un Numero 1 sulla pasta fresca, e non solo a livello Piemontese. 

Qui ci prepara un piccolo capolavoro. La ricotta seirass è impastata con farina. I gnocchi appena cotti sono impiantati su un coulis di pomodoro (molto vicino all’acqua di pomodoro) e gocce di coulis di basilico. Questi gnocchi sono gocce di piacere puro! Pensate che al centro rimangono con il cuore liquido! Che perizia nella confezione e nella cottura di questa pasta! Davvero commovente…

Un grande vino italiano incontra la cucina di Casa Vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *