WINE SURPRISE OF THE YEAR: MOSCATO ‘FOL’ 2013, EZIO CERRUTI

PRESS HERE FOR ENGLISH TRANSLATION

20140702-173200.jpg

Ezio Cerruti é conosciuto per il suo Moscato passito, il Sol. Uno dei migliori passiti italiani.
Ha sempre fatto quello che non bisogna fare nella DOC Moscato d’Asti: Ezio non produce vini spumanti! Quindi non produce nessun vino DOC Moscato d’Asti.

20140702-173720.jpg

20140702-173812.jpg
É il ragionamento più antieconomico che conosca ma stiamo parlando di uno spirito libero ed anticonformista che ama quello che fa e che lo fa molto bene per cui….RESPECT.
Dato che perseverare é diabolico questo vignaiolo sognatore e visionario ha vinificato il moscato in bianco, fermo e secco. Una scommessa fatta e vinta contro tutti: il vino é sorprendente ed eccellente!

20140702-174830.jpg
Si chiama ‘Fol’ (pazzo, matto in piemontese) e mai nome fu più azzeccato.
Il 2013 degustato domenica scorsa ha un colore allegro ed invitante e queste sensazioni continuano all’olfatto: floreale, fruttato con note di pera e pesca non troppo matura. In bocca é molto soddisfacente e dissetante. Veramente un bel bicchiere, fresco, secco e sapido: incita alla beva.
Il vino é ben fatto, Cerruti lavora in maniera artigianale e si vede: risaltano le qualità aromatiche del vitigno e basta! Niente bollicine, niente odori acri di solforosa o odori troppo marcati di frutta esotica o legnosi. Solo pura espressione del Terroir e del vitigno Moscato.
Il Fol ha una grande personalità: non assomiglia a nessun altro vino. É unico!

20140702-175011.jpg
Questa non é solo una sorpresa, siamo di fronte ad uno dei migliori 6/7 bianchi piemontesi. Già adesso alla seconda vendemmia! Mi piace molto il Moscato fermo secco!
Non dimenticheremo mai il lavoro e la passione di Ezio Cerruti: il primo e l’unico vignaiolo che ha avuto il coraggio di interpretare e portare ‘oltre’ il vitigno Moscato vinificandolo in maniera diversa ed anticonformista.
Questo vino é un simbolo contro l’omologazione che identifica sempre più spesso il Terroir del Moscato.
Anche in questo modo, con questi uomini, crescerà questa zona.

20140702-175520.jpg
‘Sono solo alla seconda vendemmia ma sono molto curioso di vedere l’evoluzione nel tempo del Moscato vinificato fermo’. Dice Ezio.
Sono sicuro che avremo delle grandi soddisfazioni e conosceremo il vitigno Moscato sotto nuovi aspetti sconosciuti. Questo vino é vivo ed é ben fatto, invecchierà bene e ci stupirà!
Sono completamente fol del Fol.
É un mio vino sorpresa dell’anno!

20140702-175743.jpg
Ezio with his girlfriend, Carmagnola gal Anna.

Aspetti affascinanti del Fol 2013.
Appena versato nel bicchiere mostra cristalli, particelle in sospensione.

20140702-181748.jpg

20140702-181850.jpg
Dopo pochi attimi….

20140702-182144.jpg
Il vino si stabilizza, le particelle in sospensione scompaiono del tutto. Anche girando il vino nel bicchiere questo rimane quasi limpido, appena velato.

20140702-182640.jpg

20140702-182729.jpg


ENGLISH TRANSLATION

20140702-173200.jpg

Ezio Cerruti is known for his Moscato passito, Sol. One of the best italian passitos.
He’s always done what you shouldn’t do in the Moscato d’Asti AOC: Ezio doesn’t make any spumante! He doesn’t make any DOC Moscato d’Asti.

20140702-173720.jpg

20140702-173812.jpg
This is the most anti-economic belief I know, but we’re talking about a free and anti conformist soul that loves what he’s doing so….RESPECT.
As we know perseverare diabolicum est….this dreamer winemaker made a moscato white dry and non sparkling. He did it against everything and everybody: this wine is surprisingly excellent!

20140702-174830.jpg
There’s no better name for it: ‘Fol’ (crazy, fool in Piedmontese).
Last Sunday I’ve tasted the 2013, it has a nice and inviting color and you will find these positive sensations smelling it: floral, fruity with pear and peach notes. It’s very satisfying and refreshing. Truly a nice glass, fresh, dry and sapid: encourages to drink.
This wine is well made, Cerruti works with an artisan style: only the aromatic qualities of the grape will stand out. No bubbles, no pungent sulfites smell, no strong exotic smell of tropical fruit or wood aroma. Just a real expression of Terroir and of the Moscato grape.
Fol has a strong personality: it doesn’t look like any other wine. It is definitely unique!

20140702-175011.jpg
This isn’t a surprise only, this is one of the best 6/7 Piedmont whites. Even now after two vintages. I truly appreciate non sparkling and dry Moscato.
We will never forget Ezio Cerruti’s work and passion: the first and only vigneron that made something different and new with the Moscato grape.
This wine is a symbol against the homologation that is ruling in the Moscato AOC.
I think that with this kind of people this Terroir will improve.

20140702-175520.jpg
Ezio: ‘This is the second vintage but I’m really curious about the evolution in time of a Moscato non sparkling’.
I bet we’ll have great satisfactions and we’ll see Moscato under a new, different and unknown perspective. This wine is alive and is well done, it will age well and will surprise us!
I’m definitely fol about Fol.
It’s one of my surprise wines of the year!

20140702-175743.jpg
Ezio with his girlfriend, Carmagnola gal Anna.

A Fol 2013 fascinating characteristic.
When poured you can see stuff like tiny crystals all over the glass.

20140702-181748.jpg

20140702-181850.jpg
After a moment….

20140702-182144.jpg
Wine is stabilized and even moving the glass it’s clean, almost clear.

20140702-182640.jpg

20140702-182729.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.